Browsing Category

Primi piatti

Primi piatti/ Salato

Crema di pomodori arrostiti con mandorle e burrata

 

“Zucchero, acqua, frutto, polpa, liquido o solido?

Il pomodoro crudo, divorato appena colto in giardino,

è la cornucopia delle sensazioni semplici, una cascata che sciama in bocca riunendo ogni piacere.

La resistenza della buccia tesa quel poco quanto basta, i tessuti che si sciolgono in bocca,

il liquore ricco di semi che ci cola agli angoli delle labbra

e che asciughiamo senza paura di sporcarci le dita,

quella piccola sfera carnosa che riversa in noi fiumi di natura:

ecco il pomodoro, ecco l’avventura.”

Muriel Barbery

 

Le giornate che si accorciano, la luce che la mattina è cambiata e, irrimediabilmente, mi ricorda che l’estate sta finendo.

E io, che non faccio altro che consumare pomodori in tutti i modi possibili.

Il pomodoro per me rappresenta l’estate e, non c’è nulla da fare, mi manca sempre tanto durante i mesi invernali.

Questa crema di pomodori arrostiti con mandorle e burrata è buonissima, facile da preparare (anzi facilissima) e super profumata.

La faccio spesso e, qui a casa nostra, accontenta tutta la famiglia!

Provatela se vi va, credo davvero non ve ne pentirete!

Ricettina?

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Fusillotti con piccole zucchine, fiori, mandorle e stracciatella

 

“Cucina non è mangiare.

È molto, molto di più.

Cucina è poesia.”

Heinz Beck

 

Il mio ‘molto di più’ è preparare un buon piatto con pochissimi ingredienti.

Della pasta di grano duro, delle verdure fresche di stagione, un formaggio per completare tutto.

Et voilà!

In un attimo avrete una primo piatto con i fiocchi!

Di una semplicità imbarazzante, e troppo buona.

A dire il vero, non molto tempo fa, avevo preparato anche un risotto buonissimo con alcuni di questi ingredienti.

Ho un debole per le piccole zucchine con il fiore!

Insomma se vi piace la pasta, questa si prepara in un attimo, ed è buonissima.

Fusillotti con piccole zucchine, fiori, mandorle e stracciatella, dai andiamo a vedere la ricettina!

E mi raccomando, risparmiate su altre cose, ma non sul cibo, scegliete sempre ingredienti di qualità!

 

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Lasagne alla curcuma con ragù di ceci e gamberoni

 

“Non amo gli arroganti e i convinti che fanno mostra di sé.

Preferisco l’umiltà degli invisibili.

Quelli che sono qui non per spaccare il mondo

ma per riattaccarne i pezzi.”

(Fabrizio Caramagna)

 

C’era una volta una rivista

Ve ne avevo parlato qui.

Ecco, succede che quella rivista, in poche parole, ora non c’è più.

Mi rattrista molto questa volontà di distruggere quanto creato.

Un vero peccato, sempre e in ogni caso.

In modo particolare quando ci si prende la libertà di distruggere qualcosa che non ci appartiene totalmente.

Ma pazienza!

Questa ricetta faceva parte di uno dei numeri di quella rivista, e queste lasagne (credetemi!) sono troppo buone, e andavano (RI) pubblicate.

Qui a casa mi hanno dato un bel 10 per questo piatto, e non capita sempre eh, sia chiaro!

Ho una famiglia discretamente critica … e stavolta mi è andata bene!

Insomma, se siete alla ricerca di idee per il pranzo di Pasqua, questo è il mio suggerimento per il primo piatto.

Andiamo a vedere come ho preparato queste lasagne alla curcuma con ragù di ceci e gamberoni?

 

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Pasta di Gragnano con crema di broccoli e briciole all’acciuga

 

“In ogni arte la semplicità

è essenziale”

Arthur Schopenhauer

 

Ecco, credo che la semplicità sia essenziale anche in cucina.

In genere, non amo le cose complicate, troppo elaborate.

Alcuni dei migliori piatti della cucina italiana a mio avviso sono quelli più semplici.

Pochi ingredienti, buoni, e semplicità di esecuzione.

Questa ad esempio è una pasta davvero facile e veloce da preparare, e si prepara con pochissimi ingredienti.

Cercate sempre di utilizzare prodotti di buona qualità, la pasta soprattutto, e in poco tempo avrete un piatto sano e saporitissimo.

Insomma, io per San Giuseppe, la Festa del Papà, vado controcorrente, e vi propongo un primo piatto.

Andiamo a vedere la ricetta di questa pasta di Gragnano con crema di broccoli e briciole all’acciuga?

Dai forza, si va!

 

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Vellutata di cavolfiore viola con gamberetti all’aglio

 

Quelle dell’ultimo periodo sono settimana abbastanza impegnative.

Riprendere a lavorare a tempo pieno, uscire la mattina e tornare la sera ha stravolto i miei ritmi precedenti e, di conseguenza, anche quelli familiari.

Si è ridotta di molto la mia presenza in cucina, pertanto anche i piatti a le ricette per il blog.

Ma ne sono contenta, avevo bisogno di riprendere i miei spazi ‘fuori’ e, soprattutto, di ritrovare motivazione.

In fondo si tratta soltanto di ristabilire un nuovo equilibrio.

Mi piace molto uscire presto la mattina, arrivare in centro e fare una bella passeggiata nella città semi deserta che si sveglia pian piano, concedermi la seconda colazione e poi recarmi al lavoro.

Per fortuna poi, ho un pomeriggio libero a settimana che mi permette di fare la spesa in tutta tranquillità, acquistare in azienda agricola tante meraviglie colorate e ‘tornare in cucina’ con un po’ di tempo a disposizione.

Vi confesso che quasi mi dispiaceva tagliare e cuocere questo meraviglioso cavolFIORE.

Poi, dopo averlo debitamente immortalato, ho preso coraggio e l’ho fatto!

Insomma oggi vi propongo questo piatto che qui a casa ha riscosso molto successo.

Davvero facilissima e veloce da preparare, questa vellutata di cavolfiore viola con gamberetti all’aglio, spero conquisti anche voi.

Ricettina?

 

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Calamarata

 

Lo so, lo so che la stagione chiederebbe altro, cavoli, radicchio, zucca…ma è andata così!

Complice il sole che ha fatto ritorno da queste parti (dopo giorni e giorni di pioggia e nebbia), dei pomodorini gustosissimi (ormai gli ultimi della stagione), una confezione di ottima pasta che attendeva di essere utilizzata e dei bei calamari, ed eccola qui!

Servita una meravigliosa Calamarata in quel di ottobre!

Pochissimi ingredienti per un primo piatto di semplice esecuzione, di grande effetto e soprattutto, davvero buono.

Il segreto?

Secondo me usare sempre ingredienti di buona qualità, meglio risparmiare su altro, non sul cibo.

Sono dell’idea che è preferibile avere un paio di scarpe in meno ma cose buone nella pancia, e la salute ringrazia! Siete d’accordo?

Che dite, andiamo a vedere la ricettina?

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Risotto alla zucca e salsiccia

 

Oggi arrivo da voi con un risotto.

E arrivo con una ricetta a base di riso non casualmente, oggi.

Un risotto per sostenere e farvi conoscere Tutti Matti Per il Riso, iniziativa di raccolta fondi promossa da FONDAZIONE PROGETTO ITACA ONLUS

Ansia, attacchi di panico, depressione, psicosi, sono disturbi sempre più comuni e che distruggono la vita delle persone e dei loro familiari.

La missione della Fondazione è la tutela e la promozione della salute mentale.

Sensibilizzare la comunità a superare pregiudizi, informare le persone in merito alla prevenzione delle malattie mentali e orientare a diagnosi e cura e, cosa fondamentale, sostenere i malati e le loro famiglie nel difficile percorso di recupero del benessere e della pienezza della vita.

In occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale,  il 7 e 8 Ottobre in più di 50 piazze italiane verranno raccolti fondi al fine di promuovere programmi di prevenzione, supporto e riabilitazione rivolti a persone affette da disturbi della Salute Mentale e alle loro famiglie.

IFood è a fianco di Fondazione Progetto Itaca ONLUS per promuovere questa iniziativa.

Io vi lascio a questa calda coccola, un risotto con zucca e salsiccia  e vi invito a cercare sul sito di Progetto Itaca la piazza a voi più vicina per sostenere questa importante iniziativa.

 

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Tortiglioni con crema di melanzane e menta

 

“L’ispirazione non dà preavvisi.”

(Gabriel García Márquez)

 

Capita di trovarsi in giornate convulse, con tante, tante cose da fare.

Capita che in questo tipo di giornate il tuo frigorifero faccia l’eco tanto è vuoto e tu non abbia neanche il tempo per prepararti ed uscire a fare le spese (…e tutto sommato nemmeno la voglia).

Il pranzo però lo devi preparare e, mentre pensi a cosa inventarti con le duecosedue a disposizione, vedi il post di una coppia di amici blogger che si trovano a Milano ad una fiera sul cibo e che, tra uno show cooking e l’altro, posta foto dei vari piatti preparati dagli Chef presenti.

Nasce così questa pasta.

Da un post pubblicato su facebook da due amici blogger e da qualche melanzana sopravvissuta nel frigorifero insieme a pochi altri ingredienti.

Mi credete se vi dico che è semplicemente buonissima?

Che dite?

Andiamo a vedere come li ho preparati ‘sti tortiglioni con crema di melanzane e menta?

Ricettina!

 

Continue Reading…

Blogtour/ Eventi/ Primi piatti/ Salato

Piccoli cannelloni con Asparagi Bianchi di Cimadolmo IGP e fiori di zucchina

Stagione meravigliosa la Primavera.

Qui in Veneto è tempo di erbe spontanee e altri preziosi germogli che arrivano a colorare ed arricchire i nostri piatti.

Per l’11° anno torna una importante Rassegna enogastronomica che, tra le altre delizie di stagione, celebra gli Asparagi ad Indicazione Geografica Protetta, per la precisione l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP e l’Asparago di Badoere IGP.

È infatti in queste terre, tra il fiume Sile ed il Piave, in terreni alluvionali fertili e ricchi di minerali, che da secoli si coltivano gli asparagi.

Imperdibili tre appuntamenti della Rassegna, la 50ª Mostra dell’Asparago di Badoere IGP, la 42ª Festa dell’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP (entrambe fino al 7 Maggio 2017) e la 15ª Mostra dell’Asparago IGP e delle Erbe Spontanee a Preganziol (TV) il 6 e 7 Maggio.

Numerosi saranno gli asparagicoltori presenti e tantissimi gli appuntamenti in programma, laboratori, artisti di strada, stand gastronomici, tutto all’insegna della tradizione e del folklore locali e della buona cucina.

Nei prossimi giorni andrò alla scoperta delle terre dove si coltiva l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP insieme ad un gruppo di blogger e instragrammer.

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Risotto alla salsiccia, topinambur e chips

 

A me questo tubero piace tantissimo.

Sarà perché ha questo sapore delicato di carciofo (non a caso è conosciuto anche con il nome di ‘carciofo di Gerusalemme’), perché è molto versatile in cucina, e ha un sacco di proprietà benefiche (chevelodicoaFFà?), insomma mi piace un sacco e lo uso spesso.

Crudo o cotto, il topinambur si può preparare in tanti modi diversi. Quando poi ho scoperto di poterne trovare proprio davanti alla nostra nuova casa, beh, capirete l’enorme soddisfazione!

Se in autunno, nel momento della fioritura, vi trovate a passeggiare in campagna, lungo gli argini di un fossato, vi potrebbe capitare di vedere una pianta dal fusto abbastanza alto, con un fiore giallo simile alla margherita.

Ecco, li sotto nasce questo tubero commestibile, il topinambur.

Oggi ve lo propongo in un risotto. Forse il mio comfort food per eccellenza, il risotto.

Le chips, per dare un po’ di croccantezza e rendere anche un po’ più fighetto il risotto, le ho preparate al forno, ma vi consiglio di provarle anche fritte (la ricetta magari prossimamente), otterrete delle chips profumatissime che finiranno in un attimo!

Ok, andiamo con la ricetta del risotto alla salsiccia, topinambur e chips, che dite?

RISOTTO ALLA SALSICCIA, TOPINAMBUR E CHIPS

Ingredienti per 4 persone

360 g di riso Carnaroli di buona qualità

1 scalogno

1 salsiccia di buona qualità

500 g topinambur

1 spicchio di aglio

1,5 lt brodo vegetale

qb Parmigiano Reggiano

una noce di burro biologico

qb olio extravergine di oliva

qb sale, pepe

qb prezzemolo fresco

Preparazione

Per prima cosa preparate le chips di topinambur.

Accendete il forno a 190°. Sbucciate alcuni topinambur (io ne ho utilizzati 3 di medie dimensioni) e riduceteli in fettine abbastanza sottili.

Sbucciate l’aglio e tagliatelo a fettine, disponetelo su una teglia rivestita di carta forno e sopra le fettine di topinambur (tagliatele appena prima di infornarle perchè tendono ad annerire), cospargete di sale ed olio extravergine ed infornate a 190° per circa 20-25′ comunque fino a quando saranno abbastanza croccanti. Una volta pronte, tenete da parte.

Sbucciate i restanti topinambur e tagliateli a piccoli dadini. Tritate finemente lo scalogno e fatelo appassire in poco olio extravergine di oliva, unite la salsiccia sbriciolata, fatela rosolare bene e poi aggiuntete anche i topinambur, lasciando stufare qualche minuto, giusto il tempo per tostare il riso a parte.

In una pentola a parte, con poco olio extravergine di oliva, tostate il riso per un paio di minuti.

Al riso tostato unite scalogno, salsiccia e topinambur, mescolate e iniziate a bagnare con il brodo vegetale ben caldo.

Regolate di sale e continuate ad aggiungere il brodo poco per volta fino a cottura ultimata, senza mescolare troppo, ed avendo cura di non farlo asciugare troppo, così da ottenere un risotto morbido e all’onda.

Una volta cotto, unite il prezzemolo fresco tritato, il pepe, il burro ed il Parmigiano Reggiano grattugiato.

Mantecate bene scuotendo la pentola e servite subito nei piatti decorando con altro prezzemolo a piacere e le chips di topinambur.

 

Bon appétit!

Buon fine settimana!

 

Piatti unici/ Primi piatti/ Salato

Grano saraceno con verdure al forno, mandorle e pistacchi tostati

 

Non riesco a programmare ed alternare le ricette come dovrebbe fare una brava FUDbloggAH, #sapevatelo. 🙂

Si, intendo il creare una giusta alternanza di pubblicazioni, tra ricette dolci (burrosissime e caloricissimeeeeeee) e ricette salate, magari pure un po’ salutari.

Finisce quindi che spesso, in questo mio spazio, si susseguono tante ricette dolci e molte meno salate.

Ecco, volevo rassicurarvi sul fatto che non ‘tiro su la famiglia‘ solo con i dolci…

E infatti oggi vi beccate una ricetta tutta salute!

Sono riuscita (al volo) a fotografare questa ricetta molto invernale, molto profumata e molto salutare, oltre che gustosa!

Il grano saraceno con tante verdure invernali al forno, finito con un mix di mandorle e pistacchi tostati leggermente.

Potete anche prepararla con un altro tipo di cereale, o simil cereale se non amate il grano saraceno, ad esempio con l’orzo o il farro.

Se volete arricchirla un po’, aggiungete del formaggio a vostro piacere, ottima con della feta sbriciolata, ma anche con delle scaglie di Parmigiano Reggiano.

Insomma, un piatto facile e comodo anche da preparare in anticipo, e scaldare leggermente quando si ha poco tempo per pranzare.

Ricettina?

GRANO SARACENO CON VERDURE AL FORNO, MANDORLE E PISTACCHI TOSTATI

Ingredienti (per 4 persone)

200 g grano saraceno decorticato

1/2 zucca di media grandezza

2 porri

250 g funghi champignon

300 g cavoletti di Bruxelles

2 spicchi d’aglio

qb rosmarino fresco

qb mandorle a lamelle

qb pistacchi

qb olio extravergine di oliva

qb sale

qb pepe

1 limone

Preparazione

Pulite la zucca, eliminate scorza, semi e filamenti, tagliatela in fette di circa 1 cm di spessore. Disponete le fette su una teglia ricoperta di carta forno. Pulite anche i porri e tagliateli a fette abbastanza spesse, fate la stessa cosa con i cavoletti di Bruxelles, eliminate le foglie esterne e tagliateli a metà. Lavate bene i funghi champignon, eliminate la parte dura e terrosa del gambo e tagliateli a fettone spesse.

Distribuite tutte le verdure sopra le fette di zucca, condite con l’aglio a fettine, il rosmarino fresco, regolate di sale, pepe e cospargete con olio extravergine di oliva. Cuocete in forno ventilato e preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti. Controllate la cottura verificando la morbidezza della zucca con una forchetta.

Mentre cuociono le verdure, lavate bene sotto l’acqua corrente il grano saraceno decorticato. Tuffatelo in abbondante acqua bollente leggermente salata in cui avrete messo una fettina di scorza di limone (a piacere), e lasciatelo cuocere per circa 30 minuti. Scolatelo bene, versatelo in una boule e conditelo con dell’olio extravergine, regolate di sale e pepe a piacere.

Sgusciate i pistacchi, tritateli in modo grossolano e tostateli leggemente in una padella antiaderente insieme alle mandorle a lamelle. Assemblate il piatto, disponendo un po’ di verdure al forno, del grano saraceno lessato e finite con mandorle e pistacchi tostati ed un giro di olio extravergine ‘buono’.

NOTE

Io faccio bollire il grano saraceno (ma anche altri cereali) con della scorza di limone perché toglie il tipico odore di ‘sacco’ che hanno alcuni cereali e dona al tempo stesso una piacevole nota fresca.

Qualora vi dovessero avanzare delle verdure, potete conservarle in frigorifero e scaldarle leggermente in forno per servirle come contorno.

 

Buona settimana gente!